Staff tecnico

In ordine: Chiara Cadoni, Valentina Fabbri, Laura Ortu, Fabio Fossati, Giuliana Mantovan

Chiara Cadoni – Energia e determinazione

Classe 1994 gioca come guardia nella Carispezia Cestistica Spezzina.  Alta 182 cm gioca in serie A2.

Inizia la sua attività nella seria A con la Virtus Cagliari dove disputa la stagione 2010-11 in serie A2. Si trasferisce negli anni successivi all’Ancona Basket fino al 2015 disputando il campionato A2. Nel 2015 si trasferisce a Bologna nel Basket Progresso Matteiplast e dopo due stagioni in A2 arriva la promozione della squadra in A1 grazie anche ai 342 punti in 31 partite di Chiara. Purtroppo la società non riesce a iscriversi al campionato di A1 rinunciando di fatto alla promozione sul campo e ritorna in A2.

Nel luglio 2017 vince il campionato 3×3 Free Italian Streetball a Riccione.

Nell’ottobre 2017 la sua prima convocazione in Nazionale.

Valentina Fabbri – Un colosso sotto canestro

(33 anni)
Pivot della squadra Nuova Meccanica Vigarano alta 197 cm gioca in serie A1.
Dopo aver trascorso il settore giovanile con il Cervia con cui gioca in serie A2 nel campionato 2004-2005, fa il suo esordio in serie A1 nella stagione 2005-2006 con la maglia del Napoli in cui arriva in prestito e dove resta per il campionato 2006-2007 dove vince lo scudetto. In competizioni per club a livello internazionale, ha partecipato all’EuroLeague Women del 2006 con il Napoli: per lei 2 partite giocate e 4 punti segnati. Il campionato 2007-2008, sempre in A1, lo affronta con Como, in prestito dal Napoli. 2008-2009 scende di categoria giocando in serie A2 con il Pallacanestro CUS Chieti, sempre in prestito dal Napoli. Nel settembre 2009, dopo che il CUS Chieti ne acquisisce il cartellino, si trasferisce sempre in prestito nel massimo campionato polacco, indossando la maglia del Lider Pruszkow. A fine 2009 accetta l’offerta della Mercede Alghero e ritorna così in Italia in serie A2, proveniente in prestito dal Chieti. L’estate 2010, mantiene la categoria, passando ad Alcamo con cui conquista la serie A1. Durante l’estate 2011 si trasferisce a Priolo dove milita nel massimo campionato italiano. Dal 2014 al 2017 gioca nella prima squadra del San martino di Lupari. Nella stagione 2017-2018 si trasferisce in Sardegna per entrare nelle fila del San Salvatore Selargius (Campionato A2).
Il 15 maggio del 2005 ha disputato l’All Star Game di serie A2 con la maglia del Cervia. Nel 2005 Valentina Fabbri ha partecipato ai Campionati Europei Under 20 (per lei 6 partite giocate e 3 punti segnati), poco prima di esordire (1º agosto 2005 a Norcia, Italia-Brasile 64-63) con la maglia della Nazionale A, con cui ha disputato il Challenge Round in vista degli Europei.

Laura Ortu – Se cerchi una promozione è la persona giusta

Classe 1974. Nata a Sassari inizia a giocare a pallacanestro nel Balai Basket Porto Torres ed è cresciuta nel vivaio del Cras Taranto dal 1988 al 1992. Nel 1993 inizia la carriera professionista in serie B nel Mesagne Basket, nel 1994 gioca in A2 nell’Ostuni e nel 1995 si trasferisce al Cagi Brescia sempre in serie A2 fino al 1997. Dal 1998 dal 1999 gioca nell’Ivrea nel campionato A2 d’eccellenza. Negli stessi anni consegue il tesseramento di istruttore Nazionale di Minibasket e svolge attività di promozione del basket nelle scuole e nei camp FIP.
Nella Stagione 1999-2000 gioca con il Rovereto in serie A2 conquistando la promozione in A1 e la Coppa Italia.
Nella stessa stagione consegue il tesseramento di allievo allenatore. A Rovereto allena le categorie allieve e cadette, squadre con le quali conquista da allenatrice il titolo Regionale e la Finale Nazionale con entrambe le formazioni. Nelle finali nazionali le squadre arrivano al 5 posto in Italia.
Corre l’anno 2001 e gioca nell’Alcamo in serie A2, l’anno successivo si trasferisce a Battipaglia sempre in serie A2 ottenendo il titolo di MVP della stagione e nel 2003 approda a Marghera in serie A2 dove consegue la promozione nella massima serie. Gli anni 2004-05 gioca a Caserta in A2 dove la squadra viene promossa in A1.
Nello stesso anno inizia anche una carriera fuori dal campo dapprima come consulente sportivo per varie atlete e di seguito di varie società Italiane.
Ancora in campo nel 2006 con il Livorno gioca in serie B.
Dal 2007 al 2013 si impegna come procuratore di molteplici atlete in ambito Nazionale e si propone come consulente sportivo. Fuori dal campo nel 2013 allena in serie C Femminile il Mancinelli Roma portando la squadra in serie B. Nel 2013 allenatore la Prima Divisione Maschile del Mancinelli Roma arrivando secondi in classifica finale. Nel 2013 ricopre il ruolo di Team Manager delle serie A3-A2 della Srb Roma. Nel 2014 diventa Team Manager dell’Alghero che gioca in serie A2. Nel 2015-2016 viene nominata Direttore Sportivo dell’Azzurra Orvieto che gioca nella massima serie A1. Nella stagione 2016-17 ricopre il ruolo di Responsabile settore femminile della società Stelle Marine Ostia che milita in serie B. Nel 2017 approda a Roma come Team Manager della società Elite Basket Roma che milita in serie B ottenendo la promozione in serie A2.  ……Ci prepariamo ad un’altra promozione? Le auguriamo il massimo del successo.

 

 

 

 

Dal 2014 gestisce il profilo Facebook basketrosa, uno dei profili più seguiti in Italia di promozione del basket femminile, oltre al sito basketrosa.com e il sito pinkisbetter.it.
Una vita spesa per il basket femminile, per la promozione e la diffusione del basket rosa dentro e fuori dal campo.

Nel Natale del 2017 organizza la prima edizione di “Sotto Natale sotto canestro” un torneo di basket femminile Under 14 che si disputa a Roma. Nel Natale del 2018 organizza la seconda edizione del torneo.

Fabio Fossati

Dopo aver giocato tra Stella Azzurra Roma, Brescia, Udine, Napoli e Bergamo, nella stagione 1984-85 comincia come vice-allenatore presso il Basket Brescia al fianco di Arnaldo Taurisano. Diventerà poi lui stesso capo allenatore della formazione lombarda, e vi rimarrà per due stagioni (86-87 e 87-88).

Fossati viene poi nominato responsabile del settore giovanile dell’allora Messaggero Roma (Virtus), e vi rimarrà per tre anni, prima di provare esperienze come head-coach in B1 tra Ravenna, Cremona e Treviglio. Proprio nella cittadina bergamasca avviene il suo passaggio alla pallacanestro femminile, come allenatore della Sea Treviglio nella stagione 1999-00, ottenendo un ottimo 5º posto, che gli permise di partecipare ai play-off scudetto, dove verrà eliminato ai quarti di finale da Schio.

Grazie al successo ottenuto con Treviglio, Fossati viene chiamato ad allenare la Pool Comense, formazione da sempre all’apice della A1 di categoria, con la quale vincerà il titolo di Campione d’Italia, nella stagione 2001-02, e 2 Supercoppe di lega (2000 e 2001), oltre a partecipare ad altre 2 finali scudetto (2000-01 e 2002-03).

Nel 2003 viene chiamato sulla panchina della Dinamo Mosca, con la quale vincerà la Supercoppa di Russia e parteciperà alla Final Four dell’Eurocup femminile, arrivando terzo.

Nel 2004 passerà alla Pallacanestro Schio, e vince subito scudetto e Coppa Italia, bissando poi la doppietta nella stagione successiva. Con i veneti vince anche la Supercoppa Italiana nella stagione 2005 e 2006.

Dopo aver lasciato Schio nel 2007, viene chiamato dalla New Wash Montigarda nel gennaio del 2008 con il compito di salvare la formazione bresciana da una retrocessione imminente; che poi arriverà il 30 marzo dello stesso anno durante la stagione regolare.

In seguito è stato allenatore della Napoli Basket Vomero[1], militante in A1 femminile, che nella stagione 2008-09 si è classificata all’ottavo posto in regular season, mancando i play-off ed evitando i play-out. Nel 2010 capo allenatore del Nyon feminin basketball , campionato svizzero di basket. Nel 2011 venne nominato capoallenatore della nazionale femminile di pallacanestro del Camerun che doveva partecipare ai campionati africani continentali.[2]. Dal 2009 Istruttore Fibaeurope nei Camp estivi Fibaeurope per giocatrici under 16 Attualmente insegna educazione fisica all’Istituto tecnico commerciale “Luigi Einaudi” di Chiari. Docente di pallacanestro alla facoltà di Scienze Motorie Università Statale Brescia.